Tinctures

Cosa sono le tinture?

Tinture erboristiche. La più famosa è la tintura madre di propoli, ma sono in realtà moltissimi i fitocomplessi estratti, i quali composti tra loro possono essere risolutivi per molteplici piccoli disagi quotidiani. La piantagine, ad esempio, è un naturale antistaminico, la malva è risolutiva per le infiammazioni del colon, mentre la passiflora aiuta a rilassarsi.

La tintura è considerabile un’estrazione idroalcolica dei principi attivi della pianta prescelta. Le estrazioni sono anche la preparazione di un caffè o di una tisana, si distinguono per tecnica e per concentrazione a seconda del metodo estrattivo, infatti si può utilizzare un solvente, come acqua o alcol, oppure essere solventless, come per resine e oli essenziali che avvengono tramite il calore.

Tinture erboristiche si distinguono in officinale, partendo da pianta secca, e madre, macerando il vegetale fresco. Questa è stata una delle prime tecniche erboristiche di conservazione del fitocomplesso grazie alla semplicità di preparazione: macerazione idroalcolica di pianta fresca. La base idroalcolica varia nella percentuale di alcol e acqua a seconda dei legami delle resine e della parte di pianta prescelta. Si consiglia di consultare la tabella nel link 

Perché utilizzare una tintura?

La comodità della tintura sono diverse:

  • si possono trasportare agevolmente in appositi contagocce
  • è di facile utilizzo
  • si conserva a lungo
  • è un ottimo metodo di assorbimento dei principi attivi
  • ha eccellente rapporto qualità prezzo
  • ognuna ha molteplici applicazioni

Utilizzo delle tinture:

La tintura presenta una forma liquida per cui ha un assorbimento immediato, tuttavia molto più rapido delle capsule. Il numero di gocce varia a seconda della pianta prescelta e oscilla dalle 20 fino a 120 gocce al giorno. Essendo a base alcolica è preferibile diluire la tintura in mezzo bicchiere d’acqua e berla lontano dai pasti.

Per maggiori informazioni sulla preparazione delle tinture suggeriamo di visitare “intrugliando.noblogs.org

Puoi scrivere a Miss Joint per la rubrica “Weedsapp

Richiedi una consulenza a Silvia Giammei – floriterapeuta

Please follow and like us:
error
fb-share-icon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto